Realizzazione siti web

Easyweb Consulting » Widget WordPress

Widget di WordPress

Realizzazione siti web widget wordpressUn elemento di estrema importanza in WordPress sono i cosiddetti widget. Essi sono degli strumenti di personalizzazione delle pagine di WordPress. Essi sono costituiti da elementi grafici che aiutano l’operatore ad interfacciarsi con il programma. I template di WordPress possiedono delle aree di inserimento widget, normalmente allocate nell’ header, nelle sidebar e nel footer. In alcuni casi le aree widget sono utilizzate all’interno della homepage per la divisione della stessa in aree. I Widget di WordPress aggiungono contenuti e funzionalità per le vostre barre laterali. Ne sono un esempio i widget predefiniti che vengono usati con WordPress; per esempio per le categorie, per i tag cloud, per la ricerca ecc.. I widget vennero originariamente progettati per fornire un modo semplice e facile da usare per quanto riguarda il design e la struttura di controllo del tema WordPress per l’utente, che è ora disponibile in modo corretto nella cosiddetta Widget Area. Molti temi di WordPress includono nei widget l’intestazione, il piè di pagina, e in altre parti il design e la struttura WordPress. Tutti i tipi di widget non richiedono alcuna esperienza in codici o competenze di altro genere a meno che non vogliate definire voi stessi un area widget o proprio un widget. Possono essere aggiunti, rimossi, e riorganizzate sulla Customize Area o Aspetto > Widget nella schermata di amministrazione del portale WordPress. Alcuni widget offrono personalizzazione e opzioni quali moduli da compilare, dove possono essere inclusi o esclusi dati e informazioni, immagini opzionali, e altre funzioni di personalizzazione importanti nella realizzazione siti web. E’ possibile anche creare anche una propria area widget personalizzata.

Plugin sotto forma di widget

Gli elementi che vanno a riempire queste aree sono i plugin. Esistono plugin sotto forma di widget, ovvero la loro funzionalità deve essere inserita all’interno di un area widget del template per essere visualizzata. Possiamo fare un esempio di un plugin per la visualizzazione di foto. Normalmente un plugin del genere può essere inserito in un articolo o in una pagina attraverso un codice che viene scritto all’interno della pagina e visualizzato nel front end del sito sotto forma di slide show. Lo stesso plugin potrebbe avere la visualizzazione a widget. In questo caso è necessario andare nel menù di WordPress Aspetto > Widget, identificare il widget del plugin ed inserirlo in una delle aree widget sulla destra. In questo caso la slide show sarà visualizzata nell’area del template che abbiamo scelto. Un widget può essere spostato da un area widget all’altra semplicemente trascinandolo con il mouse nella posizione desiderata. Inoltre esistono molti plugin in grado di inserire i widget in qualsiasi pagina o articolo tu voglia. Un esempio è Dynamic Widgets o Widget Logic . Dynamic Widget ti permette di avere il controllo su tutte quelle pagine in cui verranno visualizzati i widget e consente di mostrare e nascondere i widget in modo dinamico nelle pagine di WordPress. L’impostazione di visualizzazione di default è supportata per:

  • Visualizzazione di foto
  • ruoli utente
  • date
  • giorni della settimana
  • Url
  • codici brevi
  • Categorie
  • Tag
  • Archivio
  • E-commerce
  • Lingue
  • Modelli a tema definito
  • Browser
  • indirizzi IP

Definire un widget voi stessi

Se avete esperienza di programmazione php potete definire voi stessi un area widget. Per eseguire questa operazione sarà necessaria una modifica di alcuni file php di WordPress . La trattazione di questa modifica sarà l’argomento del prossimo articolo.

Per inserire un widget sarà quindi sufficiente trascinarlo nell’area widget sulla destra come indicato in figura. Se volessimo disattivare temporaneamente il widget senza cancellarlo definitivamente e senza perdere tutte le sue impostazioni, possiamo trascinarlo dall’area widget all’area widget non attivi posizionata in basso nella pagina dei widget.

Condividi questo contenuto

Lascia un commento