WordPress plugin Widget Logic

Realizzazione siti web widget logicIn questo articolo voglio parlare di un plugin che mi è stato molto utile questa settimana nella realizzazione di siti multi lingua in tutto questo anche gratuito. Il problema che mi si è presentato è stato questo: il cliente mi ha chiesto di posizionare nella sidebar un modulo di contatto o per meglio dire un contact form. Dato che il sito è in due lingue (italiano ed inglese) il modulo doveva tradursi automaticamente al caricamento della lingua desiderata. Purtroppo questa funzione non è prevista quando si utilizzano i due plugin per la gestione delle lingue (WPML) e per il modulo dei contatti (Contact Form 7) che stavo utilizzando. In particolare il problema sta nel fatto che Contact Form 7 ha eliminato qualche tempo fa dal suo core la gestione dei tag che consentivano la gestione delle traduzioni con WPML . Dopo alcune ricerche la soluzione è stata l’installazione e la configurazione del plugin “Widget Logic”.

Questo plugin inserisce in ogni widget un campo aggiuntivo di controllo denominato “Widget Logic”. Questo campo permette di controllare le pagine in cui il widget apparirà . Il campo consente di utilizzare tag di wordpress, o codice PHP.

L’istallazione del plugin è simile a quella degli altri plugin di wordpress. Le operazioni da eseguire sono:

  • effettuare l’upload della cartella nel percorso/wp-content/plugins/
  • attivare il plugin nel menù dei plugin di wordpress
  • configurare le opzioni se necessario

Secondo passaggio

A questo punto per rendere attiva la logica del plugin sarà necessario impostare due widget simili e condizionarli con un tag specifico in modo da poter visualizzare o l’uno o l’altro in base alla condizione impostata. Il condizionamento quindi, sta nella visualizzazione o meno del widget in base a condizioni specificate che nel mio caso specifico erano appunto la selezione attuale della lingua. Il tag di condizionamento infatti è stato prelevato direttamente dal sito WPML.

Per comodità del lettore il tag di configurazione è il seguente:

 ICL_LANGUAGE_CODE == 'en'

Nel mio caso i due widget presenti hanno usato lo stesso condizionamento con la differenza nella variabile “en” / “it”

La realizzazione di siti web è sicuramente semplificata di molto da questo tipo di plugin che riescono a risolvere situazione anche complicate da gestire. Il bello di questo plugin è che dà ad ogni widget un campo di controllo in più chiamato appunto “Widget Logic” che permette di controllare le pagine che appariranno nel campo widget. Il campo di testo consente di mettere un tag condizionale WordPress, o qualunque codice PHP. C’è anche la possibilità di aggiungere un filtro wordpress ‘widget_content’ – che permette di ottimizzare qualsiasi widget HTML per soddisfare il vostro template senza variare plugin e codice base.

Inoltre esistono diversi tag condizionali di wordpress e ve ne elencherò alcuni tra i più importanti:

  • is_home per far vedere quel determinato widget nella home
  • is_page per vederlo solo all’interno delle pagine
  • is_category per vederlo in ognuna delle pagine delle categorie

Sorge un problema però all’interno del plugin , poiché chiunque ha il diritto di accedere all’amministrazione dei widget può correggere le impostazioni predefinite di Widget Logic , andando ad inserire un codice estraneo o maligno che potrebbe far sorgere dei problemi all’interno del nostro sito web. Non c’è un vero modo di prevenire tutto questo se non quello di restringere gli accessi nell’amministrazione dell’area .

Donazioni tramite Widget logic

Il plugin ha messo a disposizione dei clienti e per chi vorrà una piccola donazione per la ricerca del cancro nel Regno Unito.

C’è un link donazione dove si potrà donare denaro in sterline e lo trovate in allegato sulla pagina ufficiale del plugin.


Autore:

Publisher: Easyweb Consulting Srls

Social Facebook / Google+

Data creazione:

23/04/2013

Data pubblicazione:

24/04/2013

Data modifica:

24/04/2013

2018-01-21T12:24:57+00:00Categories: Wordpress|Tags: |Nessun Commenti

Inserisci il tuo commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.