Easyweb Consulting » Web Marketing » Nuovo algoritmo di Facebook per creare attenzione e vendite
Nuovo algoritmo di Facebook per creare attenzione e vendite2018-04-19T19:44:53+00:00

Comprendere il nuovo algoritmo di Facebook per creare attenzione e vendite

Algoritmo di facebookjpgOggi Facebook si presenta al pubblico rinnovato, con un nuovo algoritmo di Facebook e con un nuovo NewsFeed che risponde in modo ancora maggiore agli interessi e alla personalità dei fan nel proporre i contenuti trasformando il social media più famoso al mondo in una piattaforma ancora più centrata sul’’utente.

Una caratteristica questa che si affianca ad altre, come ad esempio la vetrina di Facebook, per migliorare la resa del questo social network nell’ambito delle vendite.

E’ lo stesso Mark Zuckerberg, CEO di Facebook ha dichiarare che il loro obiettivo è quello di dar vita a un giornale altamente personalizzato per ogni persona al mondo, che mostri esclusivamente ciò che al singolo fan interessa e privilegi contenuti targetizzati per dati demografici, interessi e like a pagine e contenuti simili. Inoltre, secondo il nuovo algoritmo di Facebook, ogni post che appare sul NewsFeed ha vinto una competizione interiore con altri 1500 post simili grazie alla profonda conoscenza che Facebook ha di ogni suo singolo utente grazie ai post dello stesso, ai suoi like e ai suoi commenti ad altri contenuti.

Ecco dunque perché possiamo dire che Facebook realmente è in grado di sapere cosa interessa all’utente e ogni click di quest’ultimo contribuisce a creare uno storico che determinerà il suo NewsFeed futuro. Attraverso le ben 100.000 variabili dell’algoritmo che ogni giorno studia i nostri comportamenti sul social media.

La conoscenza dell’algoritmo: un fattore critico per chi si occupa di web marketing

Il nuovo algoritmo di Facebook rende necessaria per chi si occupa di web marketing e in particolare per gli inserzionisti la conoscenza profonda del target a cui si rivolgono e dei suoi bisogni nel qui e ora. Basti pensare che per il 62% degli americani Facebook è la prima e più importante fonte di notizie e in Italia non siamo da meno con migliaia di aziende che competono ogni giorno per assicurarsi un posto nel NewsFeed degli utenti.

Gli stessi sviluppatori di Facebook hanno ammesso che il nuovo algoritmo di Facebook risponde alla necessità di adeguarsi ai cambiamenti politici, sociali, ambientali e considerando una base di fan attivi pari a 2 bilioni di utenti era certamente necessario per il social media rispondere in modo sempre più esatto e preciso alla loro richiesta di informazione.

Il Native Advertising è oggi più trasparente

Quello che vince ora su Facebook è un contenuto trasparente che contiene informazioni utili ed interessanti per l’utente e in grado di attirare maggiore attenzione rispetto al tradizionale annuncio display.

Se da un lato le aziende stanno popolando i loro siti di contenuti, dall’altro si trovano a dover convincere testate e riviste online, ma anche gli stessi pubblicitari, a presentare questi contenuti non più come ads ma come articoli e pubblicazioni per raggiungere in modo meno invasivo l’attenzione dell’utente finale.

Articoli che per funzionare presentano le call to action alla fine in quanto l’obiettivo primario è mantenere il più  a lungo possibile il visitatore sul sito web dell’azienda guadagnandosi così la percezione di articolo realmente utile e rilevante e aumentando il numero di volte che lo stesso sarà proposto agli utenti nel NewsFeed.

Consigli utili per apparire nel nuovo algoritmo di Facebook

Considerate le recenti modifiche e il nuovo algoritmo di Facebook cosa devono fare concretamente le aziende per apparire nel NewsFeed del loro target ideale e massimizzare la portata organica dei post. Ecco alcuni consigli che cercano di tenere conto dei 100.000 differenti fattori che compongono l’algoritmo di Facebook.

  1. Creare contenuti significativi: Facebook è in grado di misurare quanto tempo una persona trascorre visualizzando un articolo o leggendo un Instant Article e più questo tempo è lungo maggiore sarà la possibilità che Facebook continui a proporre quel contenuto nel NewsFeed degli utenti. Contenuti che rispondono realmente a quanto scritto nel post e creano coinvolgimento raggiungeranno una portata organica decisamente maggiore.
  1. Utilizzare i live video: l’utente trascorre sui live video un tempo tre volte maggiore rispetto ai video caricati e poi pubblicati in pagina e questo soprattutto dai dispositivi mobile. Un comportamento che viene premiato dal nuovo algoritmo di Facebook con una maggiore portata del video che può essere pubblicato sul profilo, sulla pagina aziendale o sul gruppo se le caratteristiche lo permettono. 
  1. Pubblicare solo i contenuti migliori: oggi è possibile pubblicare su Facebook un numero illimitato di contenuti a tutte le ore del giorno ma, come su una rivista o su un giornale, il consiglio è quello di pubblicare solo i contenuti migliori senza riempire la pagina Facebook come faremmo su Twitter, che presenta diverse caratteristiche. Il nuovo algoritmo di Facebook premia infatti la qualità del contenuto e il grado di coinvolgimento generato.

Dalla sua nascita ad oggi Facebook si è quindi trasformato in una sorta di mondo a parte con contenuti di ogni tipo che possono essere targetizzati con precisione a seconda degli interessi, della localizzazione geografica, dell’età e di ogni altro dato demografico ed è per questo motivo che sono sempre di più coloro che decidono di promuovere la loro attività da liberi professionisti o la loro azienda sul social media. Se anche tu vuoi cominciare a farti conoscere online grazie a Facebook contattaci e ti offriremo la nostra consulenza per raggiungere migliaia di potenziali nuovi clienti.